24 giugno 2022

Pane senza glutine con la macchina del pane, facile con Girmi!

Chi riceve una diagnosi di celiachia o di sensibilità al glutine spesso pensa che non potrà mai più gustare il piacere di una bella fetta di pane fragrante e appena sfornato e che dovrà per sempre ricorrere a sostituti industriali. In realtà le alternative al glutine sono tante e con un’adeguata macchina del pane è possibile realizzare facilmente un pane gluten-free soffice e croccante. Basta scegliere l’elettrodomestico giusto, azzeccare la ricetta e fare un po’ di pratica. Non scoraggiarti se i primi risultati non sono all’altezza delle aspettative! Dopo qualche tentativo e un po’ di esperimenti, tutti arrivano a trovare le proprie ricette ideali per il pane senza glutine fatto in casa.

Macchina del pane Girmi MP20 In questo articolo vedremo come realizzarlo con l’aiuto di Girmi MP20, un modello di macchina del pane molto versatile che prevede anche un programma automatico per le preparazioni senza glutine. Questo aspetto è essenziale per fare il pane gluten-free, perché si tratta di un impasto molto più molle e colloso rispetto a quello tradizionale e con alcune macchine potrebbe risultare particolarmente difficile avere un buon risultato. È proprio il glutine, infatti, a legare l’impasto e conferire al pane la tipica consistenza morbida dentro e croccante fuori. Per sopperire alla sua mancanza, bisogna giocare sul giusto connubio tra mix di ingredienti sostitutivi e una preparazione con tempi di miscelazione ridotti, fermentazione più lunga e cottura più lenta, proprio come fa Girmi MP20.

Facciamo un passo indietro: cos’è l’intolleranza al glutine

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai cercato una ricetta per il pane senza glutine e sai già di cosa parliamo quando ci riferiamo all’intolleranza al glutine. Ma facciamo un po’ di chiarezza. Il glutine è una proteina presente in moltissimi cereali, tra cui frumento, segale e orzo che rende elastico e compatto l’impasto del pane, dei dolci e delle preparazioni a base di farine classiche. Alcune persone soffrono di intolleranza al glutine o di celiachia, una malattia auto-immune che provoca un'infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti. I sintomi non sono sempre gli stessi in ogni individuo e molto spesso la diagnosi di celiachia arriva solo dopo molti anni di disturbi ricorrenti. A volte la semplice stanchezza cronica, il mal di testa o l’irritabilità dell’intestino possono essere i segnali di un’intolleranza.

Perché una macchina del pane può facilitarti la vita?

Se hai ricevuto una diagnosi di celiachia, il primo problema che ti trovi ad affrontare è rivoluzionare completamente la tua dieta, eliminando tutti gli alimenti che contengono glutine, quindi la maggior parte dei cereali. Questo all’inizio potrà risultare abbastanza spiazzante, ma presto ti accorgerai che le alternative a questi alimenti sono moltissime. Uno dei problemi che potresti trovarti ad affrontare, però, è il fatto di dover ricorrere a molti alimenti industriali che non incontrano il tuo gusto. A tutto c’è un rimedio e la preparazione casalinga di alcuni alimenti ti permetterà di personalizzare maggiormente i cibi in base alle tue preferenze. Da questo punto di vista la macchina del pane ti offrirà un valido aiuto, perché ti consentirà di preparare ogni volta che vuoi un alimento molto più simile al pane che eri abituato a mangiare. Sarà sempre caldo e fragrante e potrai scegliere tu le varianti che preferisci, ad esempio pane alle noci, ai semi o alle spezie. Niente ti fa sentire a casa come il profumo del pane appena sfornato! Con Girmi MP20 sarà facilissimo prepararlo: ti basterà impostare il programma desiderato e lasciare che la macchina faccia il resto.

Come preparare il pane senza glutine con Girmi MP20

Per preparare il pane senza glutine con la macchina del pane il modo più facile è utilizzare uno dei tanti preparati per pane (mix di farine gluten-free) in commercio e azionare il programma apposito. Il procedimento consiste semplicemente nel mettere nel cestello 200 ml di acqua tiepida, mezzo cucchiaino di zucchero semolato, mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, 1 cucchiaino di sale, 250g farina senza glutine, mezza bustina di lievito in polvere senza glutine. Si seleziona il programma GLUTEN FREE 7, Peso 500g, Colore crosta Media. Se utilizzi la macchina per l’alimentazione di celiaci, è importante che presti attenzione per evitare qualsiasi contaminazione con farine o altri alimenti contenenti glutine.Display macchina per il pane Girmi MP20 Man mano che acquisterai esperienza, però, ti verrà voglia di sperimentare e i preparati gluten-free che si comprano al supermercato non ti basteranno più per i tuoi esperimenti. Ecco allora che ti sarà utile conoscere quali sono le farine senza glutine, in modo da poterle mescolare nelle tue preparazioni personalizzate. Per fare il pane senza glutine, infatti, ci vuole un mix di almeno due farine.

Potrai usare farina di mais, grano saraceno, miglio, o sorgo, da miscelare con una dose inferiore di farina di castagne*, quinoa, ceci*, amaranto, riso, teff o noci*, oppure sostituire la seconda farina con un amido come fecola di patate* o tapioca*. Attenzione però, perché gli alimenti contrassegnati con l’asterisco sono indicati come potenzialmente a rischio sul sito dell’AIC in quanto potrebbero contenere glutine in quantità superiore ai 20 ppm o a rischio di contaminazione, pertanto l’AIC consiglia il consumo di questi alimenti solo se presenti nel suo Prontuario o se riportano la dicitura «senza glutine». Le ricette da provare, aggiungendo semi, miele, spezie o altri ingredienti non vietati sono tantissime.

Come conservare il pane dopo la preparazione

Il pane senza glutine non si conserva a lungo, quindi conviene prepararlo fresco per gustarlo al meglio. Con Girmi MP20 non sarà un problema farlo tutte le volte che vuoi, tanto fa tutto lei! Grazie al pannello di controllo elettronico con grande display LCD e al timer impostabile su 15 ore con partenza ritardata, puoi avere il pane pronto all’ora che vuoi tu. Se però vuoi conservare il pane per consumarlo successivamente (entro tre giorni al massimo), ti consigliamo di tagliarlo a fette e metterlo in frigo dentro a una busta di plastica ben chiusa. Meglio ancora congelarlo già tagliato e scongelare solo la dose che hai intenzione di consumare.

Richiedi informazioni
Per richiedere informazioni compila il modulo seguente. Verrai contattato al più presto.
Ti invitiamo a leggere l'Informativa Privacy.